CMR banner 201720163

SkybottonSkybottonliberatoriaSkybottoniscrizioni

SKIGHEZ - Il percorso

 

Navigando in rete trovo la descrizione di una gara molto interessante. Skyghez! Già il nome promette bene, sinonimo di adrenalina. Leggo di un percorso suddiviso su due frazioni: una super salita di 2000 metri e una discesa di 2100 metri. Salgo in auto e qualche ora dopo mi ritrovo a San Lorenzo in Banale nella frazione Berghi. Ad aspettarmi c’è Mirko Bosetti, detto Bosco. È lui che mi accompagnerà lungo questo nuovo - almeno per me - tracciato. Accendo il mio orologio, si parte! Ed è subito salita, ci si incammina su di una mulattiera che ci porta nelle vicinanze del Rifugio Alpenrose. Qui proseguiamo per la strada acciottolata fino a giungere sul Monte Prada nei pressi di Pian de Froschera. Continuiamo il nostro cammino intanto che Bosco mi racconta dell’associazione Comano Mountain Runners, delle loro gare e dei loro bellissimi progetti futuri. Al bivio Olta da Cor svoltiamo sul sentiero delle Coste da Cor e saliamo fino al cartello che ci indica una traccia di sentiero inerbato che ci condurrà fino alla Portela. Qui come riferimento troviamo due sassi come fossero due pilastri, gli stipiti di una porta. Proseguiamo sul Dos da L’Ora per il crinale del Lavè de Comblo, dal quale è possibile ammirare un panorama davvero stupendo, e poi per bellissimi, seppur ripidissimi, prati raggiungiamo la Cima d’Arnal. Finora non ho avuto tempo di alzare la testa, la salita non mi ha dato un attimo di tregua, ma qui finalmente si riesce a fare qualche passo su un sentierino “semi” pianeggiante. Troviamo qualche passaggio tecnico, ma Bosco mi rassicura che verrà messo in sicurezza con alcune corde. Un ultimo breve tratto ed eccoci in cima al Ghez. Spettacolo! Ed ora giù lungo la sud est per facili roccette, un altro tratto che sarà messo in sicurezza anche se si potrebbe superare senza l’ausilio di protezioni. Ci lanciamo a capofitto sugli Orti del Ghez, quindi i Geroni Tovac fino ad arrivare a Malga Ben. Qui ci sarà il secondo ristoro e penso sarà molto gradito per gli atleti in gara. Imbocchiamo il sentiero per Forcella Bregain, tratto “tecnico” ma super emozionante, e, valicata la forcella, tutta discesa fino a giungere di nuovo al Rifugio Alpenrose. Un bosco incantato di alberi secolari ci accompagna poi fino alla località Le Mase. Si scende ancora sulla stradina che porta alla frazione Senaso per poi arrivare alla frazione Berghi. Sarà qua l’arrivo, proprio dove siamo partiti! L’orologio dice: 21 km, 2100 metri up e 2100 metri down. Non mi resta che salutare il compagno di avventura Bosco e augurare a tutti voi una buona skyrace!

 

Facebook  Flikr  Instagram  Youtubelogo
 
Comano Mountain Runners Associazione Sportiva Dilettantistica - Via Stumiaga, 24 - 38075 Fiavé (TN) - info@comanomountainrunners.it - comanomountainrunners.it - c.f. 95020490223 - p.iva 02420720225

 

CMR loghi piedino